COVID-19: APPROVATO EMENDAMENTO PER I LIBERI PROFESSIONISTI IN QUARANTENA

1. Introduzione

E’ stato approvato, nei giorni scorsi, un importante emendamento a favore dei liberi professionisti contagiati dal Covid-19, che prevede la sospensione degli adempimenti per 30 giorni. 

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. 

Vuoi ricevere news ed approfondimenti quotidiani a tema fiscale?

2. COVID-19 NUOVO EMENDAMENTO: L’ITER

Il via libera all’emendamento, che inserisce questo aiuto per i professionisti nella legge di conversione del Decreto Sostegni (introducendo l’articolo 22-bis), è arrivato dalle Commissioni congiunte di Bilancio e Finanze del Senato dopo che per giorni si era parlato di una quasi certa bocciatura per la mancanza copertura economica.

Come si è poi arrivati all’approvazione? Scendendo a compromessi. 

Primo fra tutti i giorni di sospensione che sono passati dai 45 della proposta iniziale ai 30 effettivi. Decisione basata sulle risorse messe in campo, ovvero 9,1milioni l’anno, che non avrebbe permesso un accordo differente.

Ricordiamo che l’interno iter per la conversione terminerà il prossimo 21 maggio.

3.  COVID-19 NUOVO EMENDAMENTO: I DETTAGLI

Entrando nello specifico, l’emendamento prevede che i liberi professionisti sottoposti a quarantena o ad altre misure sanitarie per Covid-19 possano beneficiare di una sospensione degli adempimenti per 30 giorni. 

Una misura che li accomuna ai lavoratori dipendenti, ai quali è già riconosciuta da tempo, e che risulta fondamentale per gli studi professionali (che in Italia sono in gran parte monoprofessionali) costretti alla momentanea chiusura in caso di quarantena. 

4. UNO SGUARDO AL FUTURO PER I PROFESSIONISTI

Quanto previsto dall’approvazione di questo nuovo emendamento è da vedersi anche come un primo passo di svolta rispetto al futuro dei liberi professionisti. 

Come sottolineato da diversi esponenti delle associazioni di categoria è da tempo che i lavoratori autonomi aspettano l’approvazione di un decreto legge che tuteli la loro salute. 

Quanto detto sulle perdite causate da una momentanea chiusura degli studi professionali per quarantena è, infatti, valido anche in caso di normale malattia. 

Quello che ora i professionisti sperano è che questo emendamento, legato solo all’emergenza Covid-19, riporti alla luce il decreto rimasto in sospeso, arrivando ad una sua rapida approvazione. Questa sarebbe una vera svolta nella generale tutela della salute per tutte le categorie lavorative.

Veronica Boggian

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

CLICCA SUL BOTTONE E RICHIEDI LA CONSULENZA GRATUITA CON UN ESPERTO MYACCOUNTING.IT!