Oggi trattiamo del caso particolare di chi si trovi nei regimi minimi e forfettari nel 2018 ed ha infranto alcuni dei limiti che saranno eliminati a far data dal 2019.

Partiamo dalla premessa che molti dei limiti previsti per il 2019 sono stati eliminati, difatti l’unico limite riguarda non aver superato il limite dei 65.000 € di ricavi, oltre a non possedere quote in società di persone o Srl, questi sono limiti che però già preesistevano con i vecchi regimi.

Esempio un professionista che ha fatturato 40.000 euro ovvero un commerciante che abbia pagato un dipendente per una cifra superiore a 5000 euro.

Se viene infranto uno dei limiti, non accade niente e non vi sono da fare operazioni.
Si ritiene infatti, anche sulla scia della circolare dell’agenzia delle entrate 10/E/2016 che ai fini della permanenza nel regime si debbano considerare i nuovi limiti.

Testi a cura dell’ Avv. Carlo Alberto Micheli

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi