Myaccounting.it il tuo consulente online

Gli acquisti di beni destinati ad essere ceduti gratuitamente, la cui produzione o il cui commercio non rientra nell’attività propria dell’impresa, costituiscono “spese di rappresentanza”, indipendentemente dal costo unitario dei beni stessi.

Attenzione: si precisa che l’omaggio natalizio di un bene non oggetto dell’attività dell’impresa:

  • costituisce spesa di rappresentanza se dato ai clienti;
  • non costituisce spesa di rappresentanza (per mancanza del principio di inerenza) se dato ai dipendenti. In questo caso, è qualificabile come spesa per prestazione di lavoro.

Se il valore unitario non è superiore a 50 euro il costo è deducibile integralmente, vi sono poi limiti max che variano a seconda delle dimensioni aziendali.
A titolo esemplificativo indichiamo l’1,5% del fatturato quale limite massimo (impresa) 1% in caso di lavoratore autonomo e professionista!

Ai fini invece:

  • per i beni di costo unitario > a € 50,00: l’Iva assolta sull’acquisto è indetraibile, mentre la successiva cessione gratuita è irrilevante ai fini IVA (fuori campo IVA);
  • per i beni di costo unitario < a € 50,00: l’Iva assolta sull’acquisto è detraibile, mentre la successiva cessione gratuita è irrilevante ai fini IVA (fuori campo IVA).

Testi a cura dell’ Avv. Carlo Alberto Micheli

Vuoi consigli per una contabilità facile per la tua azienda?
Prenota subito la tua consulenza gratuita senza impegno!

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi