I costi del Regime Forfettario, come calcolarli

Il Regime Forfettario, per chi vuole aprire una Partita IVA, può essere conveniente sotto molti punti di vista per i vantaggi che questo regime permette e non prevedendo al contempo dei limiti troppo vincolanti.

Quando si sceglie un regime fiscale è importante sceglierlo in base a quale è il suo costo di mantenimento. Per quanto riguarda il Regime Forfettario il nome stesso introduce il significato sul tipo di costi previsti in questo regime, ossia i suoi costi sono dei costi forfettizzati.

Cosa sono i costi forfettizzati: per una partita IVA tradizionale il reddito imponibile si calcola sulla differenza tra le fatture emesse e quelle di acquisto, ossia la differenza tra quanto si è fatturato e quanto si è acquistato per svolgere l’attività professionale o imprenditoriale. Con il Regime Forfettario invece le imposte sono applicate calcolandole su una percentuale del proprio fatturato, utilizzando dei coefficienti (delle percentuali) per le quali moltiplicare il proprio fatturato, coefficienti che dipendono dal tipo di codice di attività che si ha; in questo modo i costi sostenuti non rientrano dettagliatamente nel calcolo, ma vi compaiono in maniera appunto forfettizzata.

Come si calcolano le imposte del regime forfettario

calcolare tassazione regime forfettario
Nel calcolo delle imposte da applicare si parte calcolando il fatturato, si dovranno quindi raccogliere tutte le fatture di vendita emesse nell’arco di un anno, sommarle e così calcolare il fatturato complessivo. Ora abbiamo il valore su cui applicare il Coefficiente di Redditività, un coefficiente variabile in base al codice della propria attività che permette di ridurre il fatturato dai costi forfettizzati. Al valore ottenuto si sottraggono i contributi versati nel corso dell’anno ottenendo il reddito imponibile. L’imposta che va ora applicata sarà del 5% se si è una startup nei primi 5 anni di vita, oppure del 15% se si è un impresa ordinaria.

Ora con un esempio pratico vediamo i vari passaggi in dettaglio:

  • Pensiamo di partire da un fatturato di 10000€ nell’anno e che si abbia un attività a cui applicare un coefficiente del 68%, è sufficiente moltiplicare i due valori ottenendo il cosiddetto reddito lordo, in questo caso pari a 6800€ (in pratica è come se si fosse supposto che i costi sostenuti dall’impresa siano stati di €3200, ossia i costi li abbiamo forfettizzati).
  • A questo valore vanno sottratti i contributi versati nello stesso anno; supponendo dei contributi di 1200€ allora risulta 6800-1200=5600€ di reddito imponibile.
  • Su questo reddito imponibile va applicata l’aliquota del Regime Forfettario a cui siamo assoggettati e può essere del 5% o del 15% come accennato prima. Supponendo una startup nei primi 5 anni si applica il 5% quindi otteniamo 5600*0.05=280€ di imposte, viceversa un impresa in regime normale versa imposte per un valore di 5600*0.15=840€ un valore effettivamente interessante se confrontato con i 10000€ di fatturato iniziale.

Il procedimento di calcolo delle imposte applicabili sul fatturato è lineare e semplice, senza dubbio un indubbio vantaggio semplificativo insito nel Regime Forfettario, e questo già di per se comporta una riduzione nei costi di gestione perché riduce il tempo e le risorse da dedicare alla parte amministrativa di gestione della partita IVA.
Naturalmente si possono avere casi particolari in cui sono da valutare aspetti accessori che possono rientrare nel calcolo dell’imposizione fiscale, e come sempre è indicato affidarsi a dei professionisti nel campo che sapranno come indirizzare al meglio la scelta ed anche tenere sotto controllo le scadenze temporali da rispettare.

Vuoi consigli per gestire una Partita IVA col Regime Forfettario? Prenota subito la tua consulenza gratuita senza impegno!

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi