Scadenze Fiscali Luglio 2022 – Dalle imposte alla dichiarazione, dai saldi agli acconti

Tax Day! Al 30 Giugno 2022 gli italiani sono chiamati alle armi. Le armi della pazienza; armarsi di buona dose di carità per nutrire le casse del fisco italiano. 

Ormai sappiamo con quale ingordigia lo stato pretenda sempre più dalle nostre tasche. 

Praticamente i primi sei mesi dell’anno li impieghiamo per pagare il nostro socio non lavoratore, lo stato, e poi forse ci rimane qualcosa per noi.

A partire dal 30 giugno 2022 e con le rateazioni che ci accompagneranno fino al 30 Novembre 2022 sono previsti per professionisti, partite iva e aziende 61 versamenti diversi per diverse tasse e imposte!

Sono Carlo Alberto Micheli, Avvocato e Dott. Commercialista, fondatore di Myaccounting.it – servizio di commercialista online.

Sto davvero cercando di darti le informazioni utili per proteggerti dalla scarica fiscale italiana e in questo articolo vedremo brevemente insieme quali saranno le scadenze fiscali che accompagneranno la nostra bollente estate, chi sono i soggetti interessati e soprattutto cosa possiamo fare per difenderci dal pericolo di sanzioni e controlli.

1 – Le scadenze fiscali a partire dal 30/6/2022

Per meglio riassumere tutte le scadenze di giugno servirebbe un papiro, ma in ogni caso eccole qua:

  • IVA 2021 saldo
  • IRPEF saldo 2021 e acconto 2022
  • ADDIZIONALE REGIONALE IRPEF saldo 2021
  • ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF saldo 2021 e acconto 2022
  • CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA INPS saldo 2021 e acconto 2022
  • IRES 2021 saldo e acconto 2022

Le persone fisiche titolari di partita iva e le società si troveranno ad affrontare i pagamenti relativi ai saldi sulle imposte dei redditi 2021, oltre al pagamento degli acconti sulle imposte 2022

I versamenti riguardano sia i contribuenti minori (ossia i forfettari che pagano l’imposta sostitutiva), che i contribuenti ordinari (sia persone fisiche che società i quali sono soggetti a diverse tipologie di imposte).

Ma non è finita qui, perché oltre all’Irpef per le persone fisiche e all’Ires per le società di capitali, in Italia abbiamo ancora la nostra amata Irap.

Questo è l’ultimo versamento Irap (saldo) per le partite iva individuali senza struttura di impresa, difatti per questi contribuenti l’Irap è stata abolita con la legge di bilancio per il 2022.

L’Irap e’ una imposta destinata ad esser superata anche per le società di persone, ass. professionali e società tra professionisti, ma in ogni caso questo lo vedremo con la riforma fiscale, perché al 30/6 le società di persone e le società di capitali avranno l’onere di versare saldo 2021 e acconto per il 2022.

2 – I soggetti interessati

  • Partite iva individuali
  • Liberi professionisti
  • Forfettari
  • Società di persone

3 – Cosa fare per difendersi dai controlli

Presentare tutte le dichiarazioni nei tempi, anche a costo di presentarle a zero e poi correggere con integrative e correttive.

Se non riusciamo a pagare possiamo per tutte le imposte (non i contributi previdenziali) autocrearci un piano di rateazione, calcolando in autonomia gli interessi e le sanzioni. Non è tanto importante rispettare le scadenze se non riusciamo quanto cercare di riuscire entro il termine di scadenza della prossima dichiarazione.

Avv. Carlo Alberto Micheli

MYACCOUNTING.IT

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità?
Iscriviti alla mia newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e le ultime news sulla fiscalità. CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

Se hai bisogno di aiuto con il tuo business, non sai a chi affidare la tua contabilità oppure vuoi dare il via alla tua attività ma non sai da che parte cominciare, richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti fiscali. CLICCA QUI PER LA TUA CONSULENZA GRATUITA!