Criptovalute e quadro RW: come compilarlo? Esempi ed errori da evitare

1. Criptovalute e quadro RW: introduzione

Nel corso di questi mesi abbiamo approfondito diversi aspetti legati alla fiscalità delle criptovalute. Più in particolare abbiamo dato ampio spazio a come si dichiarano le criptovalute, come sono tassate e come si compila la dichiarazione dei redditi, sia ai fini del monitoraggio che ai fini del pagamento delle eventuali plusvalenze generate. In questo articolo ci concentreremo, ancora più nel dettaglio, su criptovalute e quadro RW: come si compila e quando è necessario compilare anche il quadro RT. 

Per maggiori dettagli e esempi guarda il video qui sotto. 

Vuoi ricevere news ed approfondimenti quotidiani a tema fiscale?

2. Fiscalità monete virtuali 

Prima di entrare nel merito dell’argomento è bene ricordare che sono già molti i contenuti disponibili sul canale YouTube “Carlo Alberto Micheli”, ma che ai fini di una corretta comprensione di questo articolo sarebbe opportuno vedere due video: 

Detto questo, passiamo a come funziona la disciplina delle valute virtuali partendo da alcune domande:

  • detieni le valute virtuali? Sì, allora si dichiarano
  • quanti soldi ha investito nelle valute virtuali nel corso dell’anno? 
  • quanto era l’investimento iniziale e quanto quello finale (ovvero il valore dei tuoi Wallet al 31/12)? 
  • hai superato una giacenza fiscalmente rilevante? Come calcolarlo? Prendendo le quantità di monete detenute nei wallet, moltiplicandole per il valore che avevano all’1/1 dell’anno fiscale di riferimento e, se superano 51.650 € circa, allora eventuali prelievi saranno fiscalmente rilevanti. 

Se non li ho superati o se non ho fatto prelievi l’unico obbligo che ho è l’obbligo di monitoraggio e quindi quadro RW, che di per sè non dà origine a nessun pagamento d’imposta, ma solamente a dichiarare il possesso di monete virtuali (noi per semplicità dichiariamo il possesso di monete virtuali ovunque esse siano detenute).

3.  Criptovalute e quadro RW: come si compila

Una volta chiarito il meccanismo e che al possesso di monete virtuali scatta l’obbligo di monitoraggio, quindi se detengo delle criptovalute devo dichiararle, passiamo alla compilazione del quadro RW del Modello Unico.

criptovalute e quadro RW come compilarlo

3.1 Ipotesi 1

Nell’esempio seguente, il soggetto è titolare di criptovalute ed ha investito nel corso (anche a più riprese) del 2020 un importo pari ad euro 60.000, non ha mai prelevato e il valore al 31/12/2020 è pari ad euro 70.000 euro.

3.1.1 Vediamo ogni singola colonna nello specifico:

Colonna 1 – Codice titolo possesso: Si indica 1 in quanto il soggetto è titolare del wallet

Colonna 2 – Vedere istruzioni: Non si compila

Colonna 3 – Codice individuazione bene: Si indica il codice 14 – “altre attività estere di natura finanziaria”

Colonna 4 – Codice Stato Estero: Vuota, in passato il software non lo permetteva. Adesso il campo vuoto è rappresentativo delle monete virtuali

Colonna 5 – Quota di possesso: 100% se si è gli unici titolari del wallet

Colonna 6 – Criterio determinazione valore: si indica 1, il valore di mercato

Colonna 7 – Valore iniziale: Si indica il valore di mercato (in euro) alla data di acquisto o valore finale n-1 (più eventuali incrementi annui)

Colonna 8 – Valore finale: Si indica il valore di mercato (in euro) al 31/12/n

Colonna 9 – Non si compila

Colonna 10-17 e 19 – Non essendo dovuta IVAFE non si compilano

Colonna 18 – Si indica il codice 5 per evidenziare che l’attività estera non ha prodotto nell’anno redditi. Oppure indicare 4 nel caso in cui sia rilevata una plusvalenza da inserire nel quadro RT

Colonna 20 – Si barra per dichiarare che la compilazione è solo ai fini di monitoraggio, altrimenti il software calcola automaticamente l’IVAFE

Colonna 21 – Indicazione del codice di identificazione della società estera; non va compilato

Colonna 22-24 – Se l’attività estera è cointestata o vi sono soggetti delegati a operare, deve essere indicato il codice fiscale degli altri soggetti obbligati al monitoraggio fiscale. La colonna 24 va barrata quando questi soggetti sono più di due. Nel caso in oggetto il soggetto è l’unico titolare della posizione.

4. Criptovalute e quadro RT: quando devi compilarlo e come

4.1 Ipotesi 2 – Con prelievo dal wallet (Importante farsi assistere dal Commercialista)

Nel caso invece di PRELIEVO da un wallet con giacenza superiore a 51.645,69 per almeno sette giorni lavorativi continui nel periodo di imposta sarà necessario rilevare e determinare l’imposta nel quadro RT sez. II.

Ipotizziamo che il nostro investitore in moneta virtuale abbia effettuato un prelievo da wallet, cash-out pari a 10.000 euro.

criptovalute e quadro RT come compilarlo

Nota Bene: come abbiamo detto in precedenza, il quadro RW è presente sul Modello Unico e non sul 730. Dunque coloro che fanno il 730 lo presenteranno regolarmente, poi, successivamente entro e non oltre il 30 novembre del 2021, presenteranno il Modello Unico con solamente il frontespizio e il quadro RW, dichiarando di aver già presentato il 730.

Se vuoi avere qualche notizia più specifica sulle istruzioni di compilazione rilasciate dall’Agenzia delle Entrate ti invito a guardare il video “Criptovalute in dichiarazione 2021 – Ecco le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate”.

Per concludere questa prima parte, è bene ricordare che il “solo monitoraggio” è di per sé gratuito, al di là del compenso per chi effettivamente compila la dichiarazione dei redditi (se hai una situazione semplice puoi farlo anche da solo su Fisconline, per la registrazione è necessario lo Spid).

E’ dunque chiaro che “a dichiarare non si sbaglia mai”: un errore di conteggio può essere corretto, è la mancata dichiarazione che porta con sé dei problemi.

Per gli esempi pratici, anche di casi più particolari, guarda il video dal minuto 10.30.

In conclusione

Abbiamo visto come si dichiarano le criptovalute e come si compilano il quadro RW o RT affidandoci ad alcuni esempi molto esaustivi. Ma per saperne di più visita la pagina del percorso Cryptotax e scarica l’e-book gratuito.

Continua a seguire anche i nostri profili Facebook e Instagram per avere aggiornamenti e per conoscere tutte le novità di questa estate, che sarà anche ricca di nuove collaborazioni. 

Veronica Boggian

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

CLICCA SUL BOTTONE E RICHIEDI LA CONSULENZA GRATUITA CON UN ESPERTO MYACCOUNTING.IT!