LOTTERIA DEGLI SCONTRINI E CASHBACK DI STATO-COME FUNZIONA IL PIANO CASHLESS

Quest’anno sotto l’albero di Natale lo Stato Italiano ci farà trovare ricchi premi e cotillon. O almeno così vorrebbe far credere con l’introduzione del “cashback” e della “lotteria degli scontrini”. Ma partiamo dal principio parlando del “piano cashless”, ovvero degli incentivi all’uso della moneta elettronica come metodo per ridurre l’evasione fiscale.
Questo piano si basa su 5 misure:

  • il cashback
  • la lotteria degli scontrini
  • il credito di imposta del 30% delle commissioni che pagano gli esercenti e i liberi professionisti (con ricavi fino a 400mila €) per mettere a disposizione pos e affini
  • la subordinazione delle agevolazioni fiscali connesse alle detrazioni (tranne quelle della farmacia) al pagamento elettronico
  • il tetto all’utilizzo del contante che dallo scorso luglio 2020 è fissato a 2mila €, con una previsione di riduzione a 1000€ dal 1 gennaio 2022

Quelle che però riguardano più da vicino il singolo cittadino al momento del pagamento sono il cashback e la lotteria degli scontrini, di cui si sente parlare ormai da mesi. Ora è arrivato il momento di saperne di più, visto che partiranno ufficialmente il 1 gennaio 2021, con una deroga per Natale per il cashback che vedremo tra poco.

1.IL CASHBACK

Per cashback si intende un rimborso in denaro destinato a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia che, “fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, effettuano abitualmente acquisti con strumenti di pagamento elettronici” per beni o servizi. Sono esclusi gli acquisti online che già prevedono il pagamento elettronico.
Per aderire al cashback è necessario scaricare l’app “IO”, registrarsi, ed infine registrare il proprio codice fiscale e gli estremi identificativi di uno o più strumenti di pagamento (al momento sono consentite solo le carte di credito) che si utilizzano solitamente. E’ possibile anche registrarsi a uno dei sistemi messi a disposizione da un Issuer convenzionato che abbia ottenuto l’ok del Garante della Privacy.
Una volta sbrigate le pratiche burocratiche, la partecipazione al programma è automatica a partire dalla prima transazione che verrà effettuata. Possiamo suddividere il programma in tre fasce:

  • programma ordinario: dal primo gennaio 2021 gli aderenti che effettueranno un minimo di 50 transazioni a semestre, riceveranno un rimborso del 10% dell’importo del singolo pagamento con valore massimo di 150€ (si conteggerà su questa cifra per gli importi superiori). La spesa semestrale massima per ottenere il cashback è di 1500€. Il rimborso sarà erogato il mese successivo alla fine del semestre.
  • un “ultra” cashback è previsto per i primi 100mila che aderiranno al programma e che, in ciascuno dei periodi previsti, totalizzeranno il più alto numero di transazioni (una vera e propria gara al pagamento elettronico), con un rimborso speciale fino a 1500€ a semestre
  • il cashback di Natale: si tratta della “fase pilota” del programma. Partirà l’8 dicembre (quindi affrettatevi a fare le varie registrazioni se volete partecipare) e prevede un numero minimo di transazioni pari a 10. Il rimborso rimane pari al 10% su un valore massimo di 1500€, quindi  al massimo 150€, che sarà erogato entro febbraio 2021.

2.LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Doveva essere già partita in estate, ma la pandemia ha fatto slittare l’avvio e non è detto che non lo faccia slittare ancora visto che al momento sono ancora una bassa percentuale gli esercenti che si sono adeguati. Al momento la data di partenza è fidata per il 1 gennaio 2021, ma è già possibile iscriversi. Vediamo i dettagli dell’iniziativa.
La lotteria degli scontrini non è obbligatoria ed è rivolta a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia che, una volta ottenuto il proprio codice, effettueranno acquisti con strumenti elettronici o contante.

Come partecipare

La prima cosa da fare è registrarsi sulla piattaforma www.lotteriadegliscontrini.gov.it con il proprio codice fiscale, si otterrà così un codice che andrà mostrato all’esercente prima del pagamento. Lo scontrino elettronico consentirà così la partecipazione alla lotteria.

Sarà generato un biglietto virtuale per ogni euro speso fino a un massimo di mille biglietti virtuali per una spesa pari o superiore a 1000€. Ogni biglietto concorrerà ad una estrazione settimanale, ad una mensile e a quella annuale.

Ricordiamo che non partecipano alla lotteria gli acquisti online o nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, né gli acquisti per i quali verrà poi richiesta una detrazione o deduzione fiscale. Inoltre, nella fase iniziale, non saranno conteggiati neanche gli acquisti con fatturazione elettronica e quelli i cui dati sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (farmacia, laboratori di anali, ottici ecc…

3. I PREMI

Prima di tutto vi diciamo che nessuno dei premi previsti sarà soggetto a tassazione e che sono previste due fasce di premi, quelli per le “estrazioni ordinarie” e quelli per le “estrazioni “zero contanti”. Vediamoli ora nel dettaglio:

Estrazione “ordinaria”, per tutti gli acquisti anche in contanti. In questo caso sarà premiato solo l’acquirente:

  • estrazioni settimanali: 7 premi da 5mila €
  • estrazioni mensili: 3 premi da 30mila €
  • estrazione annuale: 1 da 1milione di euro.

Estrazione “zero contanti”, riservata ai pagamenti con moneta elettronica. I premi sono destinati a acquirente e esercente:

  • estrazioni settimanali: 15 premi da 25mila per gli acquirenti e 15 premi da 5mila € per gli esercenti
  • estrazioni mensili (da febbraio 2021): 10 premi da 100mila € per gli acquirenti e 10 da 20mila € per gli esercenti
  • estrazione annuale: 1 premio da 5milioni di euro per l’acquirente e 1 da 1milione di euro per l’esercente

In questo caso prima dell’erogazione del premio saranno effettuati controlli sul reale pagamento tramite moneta elettronica, prima sull’acquirente vincitore, e poi, se il riscontro non risultasse possibile, sull’esercente.

Il calendario delle estrazioni sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e sul portale della lotteria. Possiamo anticiparvi che sono previste sempre di Giovedì per quelle settimanali ed il secondo Giovedì del mese per quelle mensili. I fortunati vincitori riceveranno informativa tramite pec o raccomandata con ricevuta di ritorno oltre che tramite sms, e-mail o instant messaging sui recapiti forniti in fase di registrazione.
Il partecipante potrà inoltre sapere se è stato estratto accedendo all’area riservata del portale della lotteria.

Ultima annotazione: i premi dovranno essere ritirati entro e non oltre i 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita, pena… la perdita del premio. Tutti i premi non riscattati saranno utilizzati per eventuali altre estrazioni annuali.

4. GUARDA IL VIDEO DELL’AVV. MICHELI

Vuoi ricevere news ed approfondimenti quotidiani a tema fiscale?

5. RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

CLICCA SUL BOTTONE E RICHIEDI LA CONSULENZA GRATUITA CON UN ESPERTO MYACCOUNTING.IT!